TRANS FREEDOM MARCH 2017 TORINO

 

imageimage

 

 

 

Comunicati Stampa

Stampa

Comunicato stampa

Il Coordinamento TorinoPride LGBT esprime sdegno e preoccupazione per le notizie che, in questi giorni, riguardano atti di intimidazione e bullismo nei confronti delle persone LGBT.

Da un lato il sottosegretario Giovanardi che, ignorando qualunque basilare principio democratico di non discriminazione e di libertà di espressione, ha bollato una bella pubblicità IKEA come "incostituzionale", e dall'altro l'aggressione verbale di cui è stata oggetto l'on. Anna Paola Concia con la propria compagna.

"Questi due atti", dichiara il Coordinatore Andrea Fino, " sono evidentemente figli della stessa matrice culturale, l'ignoranza omofobica e il disprezzo per la libertà di espressione e per le libertà personali.

Se è gravissima l'aggressione a opera di qualche bullo da strada di cui è stata vittima l'on. Concia, unica deputata dichiaratamente omosessuale nel Parlamento italiano, ancor più grave è che un rappresentante delle istituzioni come il sottosegretario Giovanardi attacchi un messaggio pubblicitario. Con un solo depecrabile atto", prosegue il Coordinatore," l'on. Giovanardi ha leso la libertà di espressione, sancita dalla stessa Costituzione, che egli, impropriamente, cita, i principi antidiscriminatori e gli stessi interessi economici del nostro Paese che rischia, con politiche oscurantiste e illiberali di questo tipo, di diventare ancora più debole sulla scena internazionale."

"Nell'esprimere la massima solidarietà all'on.Concia e alla sua compagna e la più ferma condanna dell'atteggiamento liberticida del sottosegretario Giovanardi", dichiara ancora Fino, "leggiamo con stupore che l'on. Giorgio Merlo, del Partito Democratico torinese, approva, sul proprio sito, le affermazioni scriteriate contro IKEA. Chiediamo ora con forza che il candidato sindaco del PD Piero Fassino, che si è pubblicamente espresso promettendo continuità con la linea del sindaco Chiamaprino a favore dei diritti civili delle persone LGBT, dichiari pubblicamente e senza equivoci, la propria posizione rispetto a questa dichiarazione del suo compagno di partito Giorgio Merlo."

Ufficio Stampa del Coordinamento TorinoPride LGBT

cell. 339 2829669

lgbt torino