FB COVER PAGE aids day 2016 ctp

Pride 2009

Stampa

Quanto dista il Piemonte dall'Europa?

torinopride2011

Quanto dista il Piemonte dall'Europa?

Torino Pride 2011

21 maggio 2011

Il 2011 è un anno molto speciale per tutta l'Italia e per il Piemonte in particolare: Roma ospiterà, l'11 giugno, l'Europride e a Torino, a fine ottobre, si terrà la conferenza annuale di ILGA Europe, l'associazione che raggruppa gran parte delle realtà che si occupano dei diritti delle persone LGBT in Europa.

In continuità con questi importanti appuntamenti, con il Pride del 2009 "Italia vs Europa" e con l'esperienza della manifestazione dello scorso 19 giugno 2010 "I diritti sono il nostro Pride", abbiamo deciso di celebrare quest'anno il Pride in Piemonte con una grande manifestazione laica e popolare ispirata alla tematica del rapporto tra la nostra realtà locale e l'Europa.

In molti Paesi d'Europa, la discriminazione nei confronti delle persone omosessuali e transessuali è combattuta con strumenti legali e culturali che qui sono inesistenti. Per questo chiediamo alla Regione Piemonte di promulgare, finalmente, una moderna legge anti discriminazioni, come quella giacente da due legislature in Consiglio Regionale.

In molti Paesi d'Europa si realizzano efficaci politiche a sostegno delle persone transessuali e transgender soprattutto nel campo del lavoro e della tutela della salute. Per questo chiediamo alla Regione Piemonte di agire, mediante norme concrete, per promuovere la realizzazione piena dei diritti costituzionali al lavoro e alla salute per tutte e tutti.

In molti Paesi d'Europa, le coppie di fatto, gay, lesbiche e anche eterosessuali, hanno ampio riconoscimento legale. Per questo chiediamo alla Regione Piemonte di promuovere azioni culturali e legali a favore del riconoscimento delle coppie che lo desiderino, sia localmente, con atti riconosciuti dai comuni, sia su scala nazionale.

In Europa la laicità delle istituzioni è garantita e difesa, per questo chiediamo alla Regione Piemonte di attuare politiche di laicità nel campo della salute, del diritto ad un fine vita dignitoso, dell'istruzione e della vita culturale.

Per tutte queste ragioni scenderemo in piazza il 21 maggio a Torino per manifestare con la forza e l'energia di chi desidera vivere in una Regione più libera, laica, inclusiva e solidale. In una Regione finalmente europea.

Il Coordinamento TorinoPride LGBT

La Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni

lgbt torino