IDAHOT 2017

idahot 2017

Il 17 Maggio, ricorre la giornata internazionale contro L'OMO-LESBO-BI-TRANSFOBIA, questi i manifesti che troverete affissi in tutta torino, del comune di Torino, in collaborazione con il Torino Pride.

 

 

 

Stampa

MESSAGGIO DI DON ANDREA GALLO al Torino Pride

Fondatore COMUNITA' SAN BENEDETTO AL PORTO Genova

 Cari Ragazzi,

Avrei voluto essere con voi, oggi, per le strade di Torino a cantare,ballare con gioia e allegria per tutto il lungo e festoso corteo.

Ma un povero vecchio prete come me ultraottantenne non può più riuscirvi.

Tuttavia la Comunità San Benedetto al porto ha voluto essere presente a questa grande giornata di orgoglio e di diritti per i quali oggi avete manifestato.

I miei ragazzi , il Coordinamento Trans Silvia Ryvera rappresentato da Regina Satariano, l'Associazione Princesa di Genova con Sandra e Sara, si sono uniti per dare un contributo a questa giornata.

La nostra Comunità da quarant'anni è sempre stata aperta a donne e uomini transessuali e omosessuali , di diverso ceto sociale e formazione culturale.
Abbiamo ascoltato testimonianze sofferte, meditate,oneste,complesse,assolutamente non polemiche in costante ricerca di dialogo per uscire da una pesante emarginazione e con le ferite gravi del disprezzo.

Stampa

MESSAGGIO DI DON ANDREA GALLO al Torino Pride

Fondatore COMUNITA' SAN BENEDETTO AL PORTO Genova

 Cari Ragazzi,

Avrei voluto essere con voi, oggi, per le strade di Torino a cantare,ballare con gioia e allegria per tutto il lungo e festoso corteo.

Ma un povero vecchio prete come me ultraottantenne non può più riuscirvi.

Tuttavia la Comunità San Benedetto al porto ha voluto essere presente a questa grande giornata di orgoglio e di diritti per i quali oggi avete manifestato.

I miei ragazzi , il Coordinamento Trans Silvia Ryvera rappresentato da Regina Satariano, l'Associazione Princesa di Genova con Sandra e Sara, si sono uniti per dare un contributo a questa giornata.

La nostra Comunità da quarant'anni è sempre stata aperta a donne e uomini transessuali e omosessuali , di diverso ceto sociale e formazione culturale.
Abbiamo ascoltato testimonianze sofferte, meditate,oneste,complesse,assolutamente non polemiche in costante ricerca di dialogo per uscire da una pesante emarginazione e con le ferite gravi del disprezzo.

Stampa

"I diritti sono il nostro PRIDE!" un successo!

Oggi si è svolta a Torino la manifestazione "I diritti sono il nostro PRIDE!" organizzata congiuntamente dal Coordinamento TorinoPride, dalle Donne di Torino per l'Autodeterminazione e dal Collettivo Immigrati Auto Organizzati.

Per la prima volta in Italia queste diverse realtà hanno organizzato insieme una manifestazione, per affermare i diritti di autodeterminazione, laicità,
antirazzismo e antifascismo.

Si sono visti così manifestare insieme donne,  studenti, immigrati,  persone LGBT insieme ad una folta presenza della società civile (dalla CGIL alla
comunità di don Andrea Gallo, dall'ANPAS ai centri sociali cittadini). Il corteo, composto da circa 50.000 persone , si è snodato da Porta Susa a
Piazza Vittorio attraversando il centro di una Torino sempre attenta e molto presente, dai portici e dai balconi, per seguire i carri, le bandiere di
associazioni e gruppi di vario tipo e la moltissima "gente comune" che ha deciso di manifestare per i diritti di tutte e tutti.

La grande festa del pomeriggio è proseguita alla sera nello storico locale BIG con un'apericena seguita da musica, intrattenimento e balli.

Coordinamento Torino Pride LGBT

Donne di Torino per l'Autodeterminazione

Collettivo Immigrati Auto Organizzati

Stampa

"I diritti sono il nostro PRIDE!" un successo!

Oggi si è svolta a Torino la manifestazione "I diritti sono il nostro PRIDE!" organizzata congiuntamente dal Coordinamento TorinoPride, dalle Donne di Torino per l'Autodeterminazione e dal Collettivo Immigrati Auto Organizzati.

Per la prima volta in Italia queste diverse realtà hanno organizzato insieme una manifestazione, per affermare i diritti di autodeterminazione, laicità,
antirazzismo e antifascismo.

Si sono visti così manifestare insieme donne,  studenti, immigrati,  persone LGBT insieme ad una folta presenza della società civile (dalla CGIL alla
comunità di don Andrea Gallo, dall'ANPAS ai centri sociali cittadini). Il corteo, composto da circa 50.000 persone , si è snodato da Porta Susa a
Piazza Vittorio attraversando il centro di una Torino sempre attenta e molto presente, dai portici e dai balconi, per seguire i carri, le bandiere di
associazioni e gruppi di vario tipo e la moltissima "gente comune" che ha deciso di manifestare per i diritti di tutte e tutti.

La grande festa del pomeriggio è proseguita alla sera nello storico locale BIG con un'apericena seguita da musica, intrattenimento e balli.

Coordinamento Torino Pride LGBT

Donne di Torino per l'Autodeterminazione

Collettivo Immigrati Auto Organizzati

Stampa

19 giugno: I diritti sono il nostro PRIDE è qualcosa di diverso!

Donne di Torino per l'Autodeterminazione , Coordinamento Torino Pride LGBT, Collettivo Immigrati Auto-organizzati di Torino, Consulta torinese per la Laicità delle Istituzioni hanno presentato in conferenza stampa la manifestazione di

sabato 19 giugno a Torino, "I diritti sono il nostro PRIDE!".

lgbt torino