PIEMONTE PRIDE 2017

 

piemonte pride 2017

 

 

 

Stampa

proiezione film

on Mercoledì, 03 Giugno 2015 17:15.

Regia di Gianni Amelio  

 

Primo film a tematica gay del pluripremiato regista Gianni Amelio, che ha colto l'occasione per un coming out che  aspettavamo da molto tempo. Il film è stato invitato alla Berlinale nella sezione Panoramica perchè rappresenta "uno  studio antropologico che diventa una storia culturale del Paese, una storia d'Italia dai tempi del fascismo fino agli anni  '80.  La  sua  analisi  delle  condizioni  sociali  è  sia  commovente  che  furiosa  e  non  permette  al  pubblico  di  restare  indifferente". Amelio descrive così il suo film: "E' un viaggio in un'Italia segreta, raramente svelata dalle cineprese,  l'Italia del mondo omosessuale. Un viaggio fatto di storie raccolte dal sud al nord del Paese, di chi ha vissuto sulla  propria pelle il peso di essere un 'diverso'. Racconti di repressione, censura, dignità, coraggio, e felicità". Conosciamo  così  una  coppia  di  gay  anziani  che  vivono  in  una  città  del  nord  che  ci  raccontano  la  storia  del  loro  rapporto  pluridecennale; un uomo parla di come sia stato abusato dal padre a causa della sua identità sessuale; un'altro, che è  riuscito a fare una carriera di alto livello, spiega di aver avuto una sessuale soddisfacente e cita numerosi omosessuali  politici italiani. Sentiamo diversi gay provenienti da diversi ceti sociali e regioni che raccontano come hanno vissuto la  loro condizione, ricordando la solitudine, la discriminazione, la sofferenza e le violenze subite, ma rivelano anche i loro  progetti per una vita felice. L'autore mette in rilievo la discrepanza sconcertante tra la realtà di queste vite vissute e la  copertura mediatica offerta per decenni al grande pubblico. Manipolazione, ironia pungente, battute al vetriolo,  rappresentazioni grottesche o maledette, vengono usate con la massima indifferenza, soprattutto quando i soggetti  appartengono alla classe intellettuale. Il titolo del film è derivato da una poesia di Sandro Penna. 

Stampa

Onda pride 2015

on Mercoledì, 03 Giugno 2015 16:36.

</p

 

IlCoordinamento Torino Pride LGBT organizza un pullman per il Verona Pride del 6 giugno.

Dettagli del viaggio:

Partenza da Torino ore 9:00 Ritorno da Verona ore 00:00 Il costo totale del viaggio a/r è di 32 euro a testa.

Chi fosse interessato è pregato di mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Il pagamento sarà anticipato e potrà avvenire presso Casa Arcobaleno o in una delle serate in cui sono presenti i nostri volontari.

Stampa

Biblioteca Vivente di Sabato 23 Maggio

on Sabato, 23 Maggio 2015 02:16.

Il Coordinamento Torino Pride, in collaborazione con Giosef Unito e l’associazione Trepuntozero, organizza per la giornata di sabato 23 maggio una Biblioteca Vivente in via Roma 120 (nel tratto pedonale tra piazza Castello e piazza San Carlo) alle 16.00.

La Biblioteca Vivente è un'iniziativa che nasce per far riflettere sul peso che i pregiudizi e le discriminazioni hanno nella vita di ognuno, su come le tante caratteristiche di una persona vengano troppo spesso ridotte a una sola attraverso un'etichetta o un titolo.

Stampa

spettacolo teatrale pro pride

on Sabato, 23 Maggio 2015 01:49.

IL 22 E IL 23 MAGGIO NON POTETE PERDERE QUESTO SPETTACOLO. GLI AMICI DI TEDACA' DEVOLVERANNO AL TORINO PRIDE 2015 UNA PARTE DELL'INCASSO. AMORE SENZA IDENTITÀ DI GENERE

Tutti gli amori sono uguali.

Dopo il successo d’esordio, la stagione di bellARTE ospita Dodici a dodici, spettacolo con una drammaturgia che non esplicita l’identità di genere dei protagonisti: quattordici interpreti per il racconto corale di un d’amore, che può essere sia omosessuale sia eterosessuale, in grado di donare coraggio di fronte alla malattia.

L’opera va in scena sabato 22 e domenica 23 maggio, ore 21.15, nel teatro di via Bellardi 116 (Torino) in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride.

L’ingresso è di 8 euro con una parte dell’incasso a sostegno del Torino Pride 2015.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria allo 0117727867, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o visitare il sito www.tedaca.it.

Dodici a dodici descrive l’amore di fronte alla malattia. L’amore che pazienta, intenerisce, consiglia, ma anche si innervosisce e si arrabbia. Un amore che dura ventiquattro anni, di cui dodici in preda a una crisi psicologica di uno dei partner.

Lo spettacolo è liberamente tratto dal racconto Eclissi di sole di Pierluigi Paterlini, è una produzione Tedacà con la regia di Simone Schinocca, interpretato da Alessia Arrigo, Rachele Bernardi Gra, Mauro Biondillo, Anna Bossi, Federica Festa, Paolo Fiore, Marco, Formichella, Angelica Liberti, Maria Illuminata Lo Preiato, Elisa Mancini, Giulia Olivieri Rowena Rancoita, Anna Laura Sforza e Giulia Vescovo.

Stampa

campagna omotransfobia

on Sabato, 23 Maggio 2015 01:11.

lgbt torino